Cellulite: rimedi per eliminarla

La maggior parte delle donne soffre di cellulite, il fastidioso grasso che forma piccole fossette sulla pelle dei fianchi e dei glutei. Ovviamente non si tratta di una malattia grave, ma la cellulite può essere brutta da vedere e può mettervi a disagio quando indossate i pantaloni corti o il costume da bagno.

E’ un disturbo che ha una certa familiarità, nel senso che se una madre ne soffre allora anche la figlia ha molte probabilità di svilupparla, molto tuttavia può essere fatto a livello preventivo iniziando ad esempio dallo stile di vita: sedentarietà, cattiva alimentazione, fumo, alcool, stress e difficoltà intestinali non fanno altro che peggiorare la cellulite. Non dimentichiamo poi che i vestiti troppo attillati e le calzature scomode e poco traspiranti favoriscono la ritenzione idrica e contribuiscono ad alterare la microcircolazione del tessuto adiposo favorendo inoltre al suo interno l’accumulo di tossine.

Molte cure contro la cellulite, come i massaggi o le creme apposite, pubblicizzano effetti miracolosi in brevissimo tempo; sfortunatamente, però, la maggior parte di queste cure non mantiene le promesse. Allora ci chiediamo: come si può combattere la cellulite?

Cause

La cellulite è causata dal tessuto connettivo che unisce la pelle al muscolo sottostante: immediatamente sotto di esso c’è il tessuto adiposo (il grasso). Se le cellule adipose si accumulano iniziano a far pressione sulla pelle, mentre le fibre connettive, più resistenti, fanno pressione verso l’interno dell’organismo. In questo modo, sulla superficie della cute si formano le irregolarità e gli avvallamenti.

La cellulite si presenta con maggior frequenza nelle donne, in realtà la maggioranza delle donne (almeno 8 su 10) soffre di cellulite più o meno grave. Questo avviene perché nel gentil sesso il grasso di solito si accumula sulle cosce e sui glutei, le zone dove tipicamente sviluppa la cellulite. Inoltre diventa più frequente con l’invecchiamento, quando la pelle perde parte della sua elasticità.

L’aumento di peso può mascherare la cellulite, ma questa può anche essere presente nelle persone magre; tende ad essere ereditaria, quindi si ritiene che il fattore genetico abbia un ruolo fondamentale nella predisposizione alla cellulite.

Tra gli altri fattori che possono aumentare la probabilità di avere questo problema troviamo:

  • Lo stress,
  • Uno stile di vita sedentario,
  • L’uso di contraccettivi orali.

Sintomi

La cellulite si presenta come fossette o piccoli rigonfiamenti sulla pelle, spesso viene anche definita pelle a buccia d’arancia per il caratteristico aspetto. La gravità della cellulite può variare da persona a persona, i casi di intensità lieve possono essere visti soltanto quando si pizzica la pelle: le fossette appaiono soltanto nella zona di pelle pizzicata. Nei casi più gravi, invece, la pelle appare grinzosa e ineguale, con aree di avvallamento e altre che rimangono in rilievo.

La cellulite si manifesta con maggior frequenza sui fianchi e sui glutei, ma può comparire anche sul torace, nella parte bassa dell’addome e nell’avambraccio superiore.

Cura e terapia

Dimagrimento

Dimagrire, seguendo una dieta sana e facendo regolare esercizio fisico, è probabilmente il modo più efficace per combattere la cellulite. Perdere peso e rafforzare i muscoli delle gambe, delle cosce e dei glutei può migliorare anche di molto l’estetica della pelle, tuttavia il dimagrimento, da solo, apporta pochi benefici. Quando sarete dimagriti la cellulite potrà magari essere meno visibile, ma non scomparirà completamente.

Sistemi laser e a radiofrequenza

I metodi apparentemente più promettenti sono i sistemi laser e quelli a radiofrequenza.

Uno speciale sistema usa il massaggio dei tessuti, le frequenze radio e gli infrarossi per curare la cellulite. Un altro sistema, invece, usa il massaggio combinato con l’energia di un diodo laser. Entrambi i metodi permettono un miglioramento significativo dopo una serie di sedute, che di norma si effettuano due volte a settimana. I risultati possono durare per un periodo di sei mesi.

Inefficacia della liposuzione

Alcune persone alla ricerca di una terapia per la cellulite possono orientarsi verso la liposuzione. Durante l’intervento di liposuzione un chirurgo inserisce un tubicino sottopelle, attraverso una minuscola incisione, e poi aspira le cellule adipose. La liposuzione può rimodellare il corpo, ma non rimuoverà la cellulite: in alcuni casi potrà addirittura farla apparire peggiore.

Medicina alternativa

Molti apparecchi, prodotti e creme affermano di essere in grado di curare la cellulite, tuttavia ci sono poche prove scientifiche, e in alcuni casi addirittura nessuna, in grado di suffragare queste affermazioni. Se anche trovate un trattamento anticellulite che riesce a migliorare l’aspetto della vostra pelle, i risultati probabilmente non dureranno a lungo.

Di seguito, elencheremo alcuni dei trattamenti anticellulite più pubblicizzati, ricordate che la loro efficacia per la rimozione della cellulite non è ancora stata dimostrata.

  • Massaggio drenante. Alcune terapie anticellulite si basano sul concetto che un massaggio drenante è in grado di migliorare la circolazione sanguigna, di rimuovere le tossine e di drenare i liquidi in eccesso nelle zone maggiormente soggette alla cellulite. Un metodo in particolare, l’Endermologie (noto anche come lipomassaggio) usa una macchina manovrata a mano che impasta la pelle tra due cilindri. Dopo questo trattamento potreste notare un lieve miglioramento delle condizioni della pelle, ma i risultati di solito sono di breve durata.
  • Mesoterapia. In questo metodo viene iniettata sottopelle una speciale soluzione che può contenere una combinazione di aminofillina, ormoni, enzimi, estratti erboristici, vitamine e minerali. Questo metodo può provocare diversi effetti collaterali tra cui infezioni, eruzioni cutanee e irregolarità o gonfiore sulla superficie della pelle.
  • Creme anticellulite. Sul mercato sono in commercio parecchie creme che contengono molti ingredienti diversi, come vitamine, minerali, estratti erboristici e antiossidanti. Finora nessuna ricerca ha dimostrato la loro efficacia. In alcuni casi, gli ingredienti di questi prodotti possono causare reazioni allergiche o reazioni cutanee.

Prevenzione

La cellulite non può essere prevenuta in nessun modo. Evitare di ingrassare troppo e rafforzare i muscoli attraverso l’esercizio fisico regolare, tuttavia, possono fare molto per mantenere il tono e la consistenza della pelle.

Quando chiamare il medico

La cellulite non è una malattia grave e quindi di solito non è necessaria alcuna terapia; molti medici, in realtà, la considerano del tutto normale. Tuttavia, se siete preoccupate per l’aspetto della vostra pelle, vi consigliamo di andare dal medico o da un dermatologo.

La visita può essere breve e spesso gli argomenti da affrontare sono molti, quindi è consigliabile prepararsi in anticipo. Preparare un elenco di domande vi aiuterà a sfruttare al meglio il tempo. Elencate le domande in ordine di importanza, in caso il tempo non sia sufficiente. Tra le domande fondamentali relative alla cellulite possiamo avere:

  • Qual è l’approccio migliore per combattere i sintomi?
  • Quali sono le possibili terapie e quali sono i loro pro e contro?
  • Quanto costerà la terapia? I farmaci sono mutuabili?
  • Quali risultati posso sperare di ottenere?
  • Una volta finita la terapia dovrò seguire un qualche percorso di mantenimento?

Traduzione a cura di Elisa Bruno
Revisione scientifica e correzione a cura del Dr. Guido Cimurro (farmacista)
Le informazioni contenute in questo articolo non devono in alcun modo sostituire il rapporto dottore-paziente; si raccomanda al contrario di chiedere il parere del proprio medico prima di mettere in pratica qualsiasi consiglio od indicazione riportata.
Fonte: www.farmacoecura.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *